Rotary Club
Golfo di Genova
 
2017-2018 

ORGOGLIOSI D'ESSERE ROTARIANI
ALCUNE TRA LE NUMEROSE ATTIVITA' DEL CLUB



Dalla Strada al Lavoro

lo scopo del progetto consiste nel collaborare con l’Associazione San Marcellino – Associazione Onlus esistente dal dopoguerra che dagli anni ’80 si occupa in particolare dell’accoglienza, sostegno e recupero delle persone senza fissa dimora – per favorire il reinserimento di persone svantaggiate nel mondo del lavoro. In particolare, nella prima fase del progetto, le persone accolte dalla predetta Associazione vengono invitate ad abbandonare la strada e a seguire un percorso di cura, riabilitazione e recupero personale. Al positivo compimento del percorso riabilitativo, il progetto prosegue con il graduale reinserimento dell’assistito nel mondo del lavoro. Nella prima fase vengono attivati e gestiti “laboratori di lavoro” operanti in cinque ambiti: lavanderia, cucina, pulizia, manutenzioni edili e magazzino/rifornimento nei quali vengono inserite le figure in riabilitazione per consentire il recupero di capacità e professionalità lavorative e di autostima e fiducia in se stessi e nella società esterna. Nella seconda fase vengono attivate “borse lavoro” per le quali sono individuate aziende esterne disponibili ad inserire nella propria organizzazione un assistito per un periodo variabile dai tre ai sei mesi. (NB: fino a qualche anno fa gli enti pubblici territoriali, per favorire il reinserimento lavorativo, finanziavano specifiche “borse lavoro”, ora purtroppo non lo fanno più.)


L'Abbraccio di Don Orione

In collaborazione con R.C. Genova Est il progetto si occupa di neonati assegnati all'associazione dal Tribunale dei Minori.

Il progetto nasce dall’esigenza di provvedere all'espansione della casa di accoglienza per neonati, in età tra i 0 e i 6 mesi, che vengono temporaneamente allontanati dalle famiglie dal Tribunale dei Minori quando venga a mancare la capacità genitoriale da parte dei genitori naturali. La struttura, realizzata da “L’abbraccio di Don Orione”, si trova sulle alture di Genova. I Rotary si inseriscono nel progetto con il finanziamento degli arredi per la costruzione di una nuova ala per 8 neonati.


Aiutiamo i bambini autistici

In collaborazione con R.C. Genova il progetto si occupa di bambini autistici.

Sostegno operativo e finanziario per avviamento del nuovo polo di accoglienza ed assistenza ai bambini autistici che il Centro Benedetto Acquarone ha recentemente costituito. Oltre ad interventi concreti da parte dei Rotariani nelle aree di attività del Centro ove sia possibile dare un contributo operativo, il service consisterà nella donazione di un pulmino attrezzato per agevolare i momenti di socializzazione dei piccoli ospiti nella vita della Comunità esterna.


Progetto R.O.T.

In collaborazione con R.C. Genova Nord Ovest e R.C. Genova Sud Ovest il progetto si occupa di persone affette da Alzheimer e dei loro famigliari.

Il progetto prevede la partecipazione attiva di un nostro socio nella formazione con un corso destinato ai volontari e al personale coinvolto, con incontri serali e parallelamente un’attività di counseling per le famiglie presso il centro R.O.T. di Genova e di valutazione clinica tramite un accesso “privilegiato” all’ambulatorio di Geriatria dell’Ospedale Celesia ( ASL 3 Genovese ).


Adotta una classe Mus-e

Per il 2013/14 il Rotary Club Golfo di Genova ha adottato, per il secondo anno consecutivo, la classe IIA della scuola elementare Solari, in piazza Solari, con 25 alunni, di cui 3 con seri problemi. Il service ha durata triennale portando i bambini a concludere il percorso Mus-e che si snoda appunto in 3 anni con tre aree artistiche: movimento espressivo, arti visive, musica.

Il progetto interpreta da un lato uno dei temi proposti dalla Rotary Foundation come temi cruciali per l’iniziativa rotariana Pace e prevenzione/risoluzione dei conflitti e dall’altro si concentra a focalizzare i propri services nel campo dell’istruzione e dei bisogni più interiori delle persone. La mission del progetto Mus-e è infatti l’educazione alla multiculturalità: educando attraverso l’arte le nuove generazioni nella scuola primaria pubblica alla convivenza pacifica tra persone di diverse culture.

La forza del progetto sta nella capacità di interessare i bambini grazie al linguaggio universale delle proposte artistiche. Il progetto Mus-e si è rivelato capace di aiutare anche bambini con autismo e bambini diversamente abili creando così i presupposti per il superamento di differenze radicali.



Adotta un Lavoratore

Il progetto, su base triennale, intende fornire sostegno per la formazione lavorativa e l'inserimento occupazionale di persone senza fissa dimora accolte, seguite e sostenute dall'Associazione San Marcellino di Genova.

 Il progetto si articola in più fasi:

• Innanzitutto il Club, grazie all’intervento di alcuni soci, collabora con l’Associazione alla gestione di 4 laboratori di lavoro - attivi in quattro ambiti quali pulizie lavanderia cucina e manutenzione immobili - concepiti come luoghi di rieducazione al lavoro in cui le persone inserite rientrano in contatto con orari, puntualità, relazione con i “colleghi” e con un capo, produttività e gestione di denaro guadagnato con il proprio lavoro e non ottenuto con elemosine.

• Alcuni soci del Club monitorano il funzionamento dei laboratori insieme agli operatori dell’Associazione anche per individuare coloro che nel percorso di reinserimento hanno maggiore tenuta ed equilibrio per poterli inserire in specifiche “borse lavoro”: veri e propri stages lavorativi di durata variabile da tre a 12 mesi presso aziende esterne mirati ad offrire l’opportunità a queste persone di sperimentarsi in luoghi di lavoro reale con l’obiettivo di un’eventuale assunzione.

• Il Club inoltre individua aziende esterne disponibili ad accogliere queste persone in borsa lavoro e sostiene i relativi costi monitorando costantemente ogni singolo progetto di reinserimento lavorativo.



La pioggia, il vento... e ritorna il sereno

Lo spettacolo, organizzato dal nostro Club, è stato voluto da Mauro La Luce, incoming president, coadiuvato da Ivana Saio che ha curato sia la direzione artistica dell'evento sia la regia.

Hanno partecipato all'evento artisti importanti come Shel Shapiro, i Delirium con la cantante compositrice Sophya Baccini, l'eclettico cantautore e poeta Max Manfredi e con l'intervento del coro "La Cantoria di S. Olcese".

Gli artisti hanno dato vita ad uno spettacolo legato da un filo conduttore che richiamava i tragici eventi dell'alluvione di Genova del novembre 2011 ed avevano una precisa identificazione legata al titolo stesso del concerto.

Attraverso brani sia recitati sia cantati e, altri, solo musicali, ne è scaturito uno spettacolo-concerto omogeneo ed articolato, la cui la forza emotiva è stata percepita con entusiasmo dal pubblico presente.

La consegna, da parte del nostro presidente Mario Viano, dell'assegno per l'acquisto dell'automedica al presidente della pubblica assistenza di Molassana, ha chiuso in bellezza lo spettacolo e ha commosso ed entusiasmato il numeroso pubblico.



Un Aiuto Concreto

A soli 32 giorni dalla disastrosa alluvione del 4 novembre 2011, il nostro Presidente Mario Viano ha potuto consegnare un contributo di 15.000 euro ad un giovane imprenditore, titolare della ditta individuale, che aveva visto sparire in pochi minuti, travolta dalle acque, la propria azienda, riportando danni per circa 90.000 euro.

La commozione nel ricevere l’assegno dimostrata da questo giovane padre di famiglia ci ha colpito più di qualsiasi dichiarazione di ringraziamento; nel giro di 10 giorni sarà in grado di riaprire l’azienda, che rappresenta l’unica fonte di sostentamento della famiglia.

Ciò è stato possibile grazie al Fondo Distrettuale di Solidarietà voluto 13 anni fa dal PDG - nostro Socio Onorario - Pino Capone.



Le "Befane" del Rotary

Ideato e promosso dai nostri soci Luigi De Concilio e Adriana Parodi il progetto è consistito nella raccolta di un certo numero di giocattoli (circa 35), ceduti dai negozi specializzati a prezzo di realizzo, ed alla successiva consegna, il 6 gennaio, ai piccoli degenti in cura presso l'ospedale Gaslini che non hanno potuto essere dimessi nemmeno nei giorni di festa.

Le nostre socie Adriana Parodi, Carolina Mantegazza e con l'aiuto di Valentina Corti dell'Inner Wheel, simpaticamente vestite da befane, hanno distribuito i doni ai bambini del reparto di Neuropsichiatria. Questi doni oltre ad aver portato un momento di serenità ed affetto in situazioni difficili e toccanti , ci auguriamo che possano essere stati di buon augurio per una guarigione dei piccoli pazienti.

Questa iniziativa ha avuto una vasta risonanza ed è stata riportata dai canali televisivi RAI1 e RAI3 con riprese ed interviste.



Il Mercatino di San Nicola

Questo progetto, ideato e promosso dal nostro socio Michele Bellin, è stato realizzato con la collaborazione di tutti gli altri Club Genovesi ed in partnership con il “Punto Emergenza Prè”, associazione benefica alla quale sono stati desinati i ricavi. Il progetto è consistito nell’organizzazione di uno stand Rotary, presso l’annuale Mercatino di San Nicola, che si è svolto nell’arco di 19 giorni dal 5 al 23 di Dicembre.

Presso lo Stand sono stati posti in vendita gli oltre 550 oggetti raccolti tra i soci dei vari Rotary Club Genovesi portando ad un risultato di oltre 6.400 Euro i cui utili sono stati interamente devoluti al Centro di Emergenza Prè.

 Al di là dei risultati numerici, l’iniziativa ha portato anche ad altri risultati importanti quali la diffusione dell'immagine Rotariana sul territorio genovese e la fattiva cooperazione tra i dieci club cittadini che hanno risposto positivamente all'appello.



Concretizziamo i sogni

Aderendo all’invito del Presidente Internazionale Dong Kurn Lee il nostro Club ha voluto dare il suo contributo per combattere la mortalità infantile.

Individuata una zona nel Congo ove la piaga della malaria è particolarmente virulenta, il territorio della provincia di Bukawu, già oggetto di nostri interventi atti alla realizzazione del piccolo ospedale della missione di Luhwinja, abbiamo approvvigionato e fornito al medico Padre Emilio Ratti (PH) un notevole quantitativo di compresse di solfato di chinino.

Il solfato di chinino è un medicinale indispensabile a prevenire e curare la malaria, malattia infettiva che in quella regione causa molteplici vittime tra i bambini, specie sotto i cinque anni.

Nella foto il momento della consegna delle confezioni a Padre Emilio da parte del Presidente Dott. Maria Elvira Amalfitano e del Dott. Giancarlo Perasso.

Quando svolgiamo iniziative per salvaguardare la vita dei bambini, Concretizziamo i sogni.” (D.K.Lee)



Servire divertendosi

I quattro Rotary Club Rapallo-Tigullio, Chiavari–Tigullio, Genova-Golfo Paradiso e Golfo di Genova si sono riuniti il 16 febbraio allo Yacht Club di Rapallo per celebrare in amicizia il Carnevale ed hanno rinnovato anche nel 2007 il sostegno in natura alla Mensa del Povero della Parrocchia di Rapallo.

Grazie al contributo volontario di tanti rotariani, ai proventi della tombola benefica, al raddoppio operato dalla Paul Harris Tigullio Onlus ed alla promozione attuata da una nota locale catena di distribuzione, sono stati consegnati alla Mensa del Povero generi alimentari per un controvalore di € 10.000.

Sabato 24 marzo con una semplice cerimonia i Presidenti dei quattro Club Roberto Bagnasco, Franco Cavagnaro, Giorgio Ghiglione e Giorgio Fuselli hanno consegnato a Don Elio, parroco della chiesa dei SS Gervasio e Protasio di Rapallo, tre tonnellate di pasta, riso, tonno in scatola, passata di pomodoro, zucchero, vino ed altri generi alimentari.



 Azione Internazionale di Pace

Il nostro socio Gen. C.A. Pietro Pistolese (PH), a capo della missione EUBAM (European Union Border Assistance Mission) a Rafah nella Striscia di Gaza, prosegue con la sua opera nel meritorio servizio dedicato alla promozione della tolleranza e della comprensione internazionali. Questi sono anche e soprattutto gli ideali del Rotary International.

Nella foto il Gen. Pistolese decora un ufficiale finlandese del contingente europeo di pace.



Amicizia e Servizio

La serata interclub con gli amici del Chiavari-Tigullio, programmata in occasione del Carnevale quale occasione di fraternizzazione tra due Club limitrofi, ha anche permesso, attraverso lo svolgimento di una divertente lotteria benefica, di attuare un service a favore della Mensa del Povero della Parrocchia di Rapallo. L’importo raccolto con la lotteria è stato raddoppiato dalla Paul Harris Tigullio Onlus ed ulteriormente incrementato per aver usufruito di una promozione di una nota catena di grande distribuzione, ha consentito poi ai Presidenti Carlo Iachino e Giovanni Cereda di consegnare alla Mensa del Povero generi alimentari per un controvalore di 4.500,00 €.

In apertura di serata non è mancato il momento ufficiale della celebrazione del 101° anniversario del R.I., col breve ricordo da parte dell’Assistente del Governatore Alberto Bagnasco, dei suoi ideali e scopi umanitari; il tutto sulle note dell’Ouverture dell’Egmont di Beethoven.



I Segni del Tempo

Il progetto “I Segni del tempo”: sette percorsi nel Centro Storico di Genova, è nato nell’anno 2002 2003 come progetto del Rotary Club Golfo di Genova ed è stato poi riproposto nel 2004 dai Rotary genovesi, in occasione delle manifestazioni legate a Genova città della cultura, con una nuova veste editoriale e con la traduzione in inglese del testo. La realizzazione è stata possibile grazie anche alla collaborazione di docenti e ricercatori della Facoltà di Architettura di Genova coordinati dalla nostra socia Annamaria Parodi e da numerosi sponsor .

L’intento è stato quello di creare una serie di guide monografiche volte alla scoperta di luoghi, monumenti, architetture posti all’interno del Centro Storico di Genova, scoperta attuabile attraverso la ricerca di quei segni, minori, ma non per questo meno importanti, che hanno caratterizzato nel tempo la città, e che sono stati, nei diversi periodi, lo specchio della vita e della civiltà del momento.

Seguire i percorsi che si snodano all’interno del Centro Storico vuole dire anche scoprire una città diversa da quella che i luoghi comuni identificano, non una città grigia ma, al contrario, una città ricca di colore, di acqua, di apparati decorativi e, perché no, anche di giardini.

In ogni guida, dopo una introduzione volta ad illustrare il tema trattato, viene descritto un percorso che, partendo da Palazzo Ducale, si snoda all’interno del Centro Storico; seguendo le indicazioni si possono così ritrovare “i segni” delle case porticate, dei chiostri, dei grotteschi, delle botteghe, delle fontane, degli azuleios, e di S. Giorgio .



Una Coperta per Ciascuno

Con il consueto spirito di servizio, il nostro Club ha messo in atto una semplice quanto efficace iniziativa in favore dell'Associazione Massoero 2000 che si occupa di persone bisognose sul territorio genovese.
L'azione ha visto i Soci del Club coinvolti nella raccolta di coperte di lana che sono state consegnate al Dott. Gualco, presidente dell'associazione, durante una serata conviviale. Nei giorni seguenti le coperte sono state distribuite ai senza tetto in occasione delle consuete "ronde notturne" dei volontari dell'Associazione.    



Donazione di 2 Defibrillatori alla Pubblica Assistenza Croce Bianca Genovese

In occasione dei festeggiamenti per il Centenario della CROCE BIANCA GENOVESE, il nostro Club, rappresentato dal Past President Pietro Vassallo accompagnato dalla Signora Antonella e da alcuni Soci, ha donato alla Pubblica Assistenza Croce Bianca Genovese due defibrillatori di ultima generazione; tali apparecchi sono ormai essenziali nella rianimazione cardiopolmonare perché consentono anche a personale non medico di effettuare la defibrillazione precoce e verranno utilizzati sia sulle ambulanze che in sede per la formazione del personale paramedico. Il PCP Vassallo nel corso del suo intervento ha ricordato scopi e finalità del Rotary International, evidenziando l’impegno particolare del nostro Club a favore della comunità.

 



Operazione Sorriso

L'iniziativa, che da alcuni anni viene promossa dal nostro Club, vede alcuni soci impegnati a divulgare, presso le scuole elementari di Genova e Provincia, la materia della prevenzione dentale. L'azione si svolge attraverso la sensibilizzazione dei genitori sulla necessità di sottoporre i bambini a visite specialistiche preventive per correggere tempestivamente i disturbi della masticazione che possono influenzare negativamente lo sviluppo armonico dell’organismo.

 



Sostegno alla Scuola di St. Jude a Moshono in Tanzania

In collaborazione con il Rotary Club Grapevine di Dallas negli USA e il Rotary Club di Arusha Mount Meru in Tanzania, il nostro Club ha stanziato fondi per l'acquisto di autobus necessari al trasporto dei bambini. La scuola, in continua crescita, accoglie attualmente 400 bambini divisi in 14 classi con 20 insegnanti. L'iniziativa ha previsto l'ottenimento di un MG da parte della Rotary Foundation. 

 

Rotary Club Golfo di Genova  - C.F. 95053340105 By SoftArea srl